fbpx

Faremo la fine dei Lemmings? Debito pubblico e libertà finanziaria

>> Guarda il video su Youtube

Ecco la nuova pillola settimanale di libertà finanziaria. 

Oggi approfondiamo il tema su come l’ambiente ci influenza ma facciamo un discorso leggermente diverso da quello della pillola scorsa e andiamo a vedere come si comportano i Lemmings, ovvero cosa è successo sull’isola di Pasqua.

Ma la domanda che ti poni, come al solito, è “Questo cosa c’entra con la libertà finanziaria?” Volevo raccontarti queste due cose: una video che ho visto sui lemming che poi, in realtà, sembra non sia vero. E’ un animaletto norvegese; si dice, anche per colpa di un film Disney, che questi lemmings si buttino dalle scogliere facendo dei veri e propri suicidi di massa. In realtà non è così, in realtà la popolazione continua a crescere semplicemente perché c’è cibo; quando non c’è più il cibo si rendono conto che non è più sostenibile vivere lì. Allora cominciano a fare queste enormi migrazioni e, nella migrazione, siccome sono diventati tantissimi e cercano tutti di andare verso la stessa risorsa, si urtano l’un l’altro e qualcuno finisce giù dalla scogliera. Molti muoiono annegati anche se sanno nuotare. 

Perché ti sto raccontando questa cosa? E cosa c’entra con l’isola di Pasqua? E’ la famosa isola dove ci sono i Moai, enormi teste di pietra. Gli abitanti si sono praticamente estinti: una delle teorie sul perché si siano estinti è stato avere un comportamento simile. Continuavano a costruire queste enormi teste rifatte alle loro divinità che dovevano servire a proteggerli e a garantire loro un raccolto fertile tutti gli anni. Per costruire tutte queste teste e per trasportare da un luogo ad un altro, continuavano a disboscare finché a un certo punto l’ecosistema in cui vivevano, essendo un’isola relativamente piccola e completamente chiusa al resto del mondo, non riusciva più a recuperare tutti gli alberi che loro avevano tagliato e quindi, per garantirsi un buon raccolto, alla fine hanno fatto in modo che l’ecosistema non stesse più in piedi e si sono estinti. Ci sono altre nuove teorie riguardo questo ma non mi interessa andare nel dettaglio di qual è la verità sull’Isola di Pasqua, mi interessa capire qual è il concetto che da entrambi questi esempi possiamo estrarre. 

Il concetto è che ci sono in realtà, in natura, e quindi anche con l’uomo, dei circoli viziosi cioè delle situazioni che si ripetono; proprio per evitare qualcosa di cui ho paura, tengo un comportamento che non fa altro che peggiorare la situazione stessa.

Si è parlato della stessa cosa ad esempio anche in Africa col fatto che ci sia una natalità elevatissima e non ci siano le risorse per dar da mangiare a tutti i bambini. La natalità così esagerata è causa del fatto che non ci sono le risorse per tutti ed è anche conseguenza perché non essendoci risorse per tutti c’è un’elevatissima mortalità infantile. Quindi, essendoci la probabilità che un figlio o due o tre muoiano, se ne fanno il più possibile sperando che qualcuno sopravviva. Quindi come il classico cane che si morde la coda.

Nella tua sfera privata c’è qualche circolo vizioso di questo tipo? qualcosa che stai facendo per cercare di evitare qualcosa che non vuoi ma proprio il farlo ti porta di più di quello che non vuoi? Banalmente voglio avere più soldi e continuo a lavorare cercando di fare carriera, ma io cerco di farti capire che la carriera non è un modo per uscire dalla corsa del topo. Anzi è un modo per entrarci ancora di più nella corsa del topo, quindi questo, ad esempio, è un circolo vizioso di cui sicuramente sono convinto che tu sarai già al corrente e che stai facendo già i tuoi passi per smettere di andare in questa direzione. Vero? Spero di sì. 

Proviamo a fare un esempio un po’ più alto e poi torniamo a noi. lo Stato Italiano ha un elevato debito pubblico e, al di là delle convinzioni politiche, questo è uno dei più grossi problemi che ha l’Italia: l’elevato peso degli interessi costringono ogni anno a dedicare delle risorse a quello invece che dedicarlo allo sviluppo. Lo sviluppo è lento e ci costringe a fare del nuovo debito che ci porta nuovi interessi; ci porta a fare nuovo debito perché abbiamo meno risorse da investire rispetto agli altri Paesi in crescita. Questo ci porta a essere più deboli e a subire peggio le crisi; questo è il classico circolo vizioso molto difficile da fermare se non cambiano i comportamenti. 

Al di là della visione politica quello che mi interessa è chiederti: nella tua economia sei in un circolo virtuoso o in un circolo vizioso? Banalmente i tuoi soldi aumentano ogni mese? Ogni trimestre? Ogni sei mesi ? O decrescono ogni trimestre? Ogni semestre? Ogni anno? Quindi, qualsiasi sia l’orizzonte temporale in cui tu fai questo tipo di analisi, i tuoi soldi aumentano o diminuiscono? Le tue entrate crescono o scendono? Quello che ti resta alla fine attaccato è di più o di meno nello scorso periodo in cui fai l’analisi? Se è di meno c’è il rischio che tu sia inconsapevolmente dentro qualcuno di questi circoli viziosi; in queste fasi di pensiero in cui ti dici “Ddevo costruire più statue perché i raccolti cominciano a essere scarsi e dopo, costruendo più statue, in realtà distruggo l’ecosistema che è la causa dei raccolti scarsi”. Oppure devo fare più figli perché, essendoci poche risorse, pochi sopravvivono e quindi se ne faccio di più ho più probabilità e questo è anche causa delle scarse risorse e della scarsa facilità di sopravvivenza.

Ci sono dei ragionamenti…devo fare più soldi e quindi faccio più carriera? oppure devo fare più soldi e quindi faccio investimenti più aggressivi? C’è un comportamento che fai per evitare un qualcosa ma, in realtà, ti porta di più di quel qualcosa.

Per tornare all’esempio italiano in questo momento lo stato sta dando sussidi, diciamo pochi e male; al di là della questione politica, lo Stato sta dando sussidi e il sussidio difficilmente aumenta la crescita, difficilmente aumenta l’evoluzione dell’economia, anzi peggiora il problema perché l’anno prossimo, o tra due anni, ci troveremo a pagare più debito.

In che ambito tu stai avendo un ragionamento di questo tipo? Prova a verificarlo. Un modo con cui puoi cominciare a cercare è andare a vedere dove hai dei risultati che costantemente peggiorano; probabilmente lì c’è qualche meccanismo che ti sta facendo fare l’opposto di quello che dovresti fare, cioè ti sto facendo fare un qualcosa per paura che in realtà ti peggiora il problema.

Ti è piaciuto l’articolo?

Ti aspetto al prossimo

Ciao,

Lorenz

Fonte immagine: https://sciencenorway.no/fish-behaviour-lemmings-rodents/trout-may-be-dining-on-lots-of-lemmings/1576087

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *